Gabriell 

Non si deve dipingere per essere riconosciuti socialmente, bisogna dipingere per conoscere sé stessi...

 

Nato il 22 marzo 1956 nel Temiscouata (Quebec, Canada), Gabriel Lavoie, artista accademico, professionista, laureato all'Accademia Internazionale delle Belle Arti in Quebec, è un artista autodittata. Con un nome così predestinato- il suo nome Lavoie si traduce in La via- ed un procedimento visionario molto spirituale, l'artista Gabriell è senza dubbio un nuovo riferimento nel mondo della pittura simbolica. Da una tela all'altra, i suoi dipinti riflettono il suo cammino. Per lui tutto ciò che un pittore dipinge esprime quello che è. Gabriell utilizza la pittura per manifestare e comunicare la Luce che si trova in lui.

Vivendo nella semplicità e umiltà in Quebec, Gabriell è cresciuto nella regione di Lanaudière. Da bambino il suo talento nel disegno sorprende per la qualità dei risultati, che sembra raggiungere molto naturalmente. Negli anni '80 il suo amore per il disegno gli vale i suoi primi titoli nobiliari nell'arte del ritratto. Nonostante questo riconoscimento, sente un grande vuoto in sé e parecchi cambiamenti sul piano personale scatenano una profonda presa di coscienza sul senso dell'esistenza.

Durante questa fase rimette in questione non soltanto i suoi bisogni di prestazione e di riconoscimento, ma anche il suo talento. Sarà dunque la curva della sua carriera artistica: un nuovo sentiero si apre allora a lui e una nuova creatività affluisce. Guidato da una più grande fiducia nel suo talento e una spiritualità più presente, abbozza alcuni paesaggi ispirati da scene incantevoli che riflettono le sue nuove aspirazioni. Quest'esperimento dura alcuni mesi ed è molto rivelatore. La pittura ad olio tanto così come l'acrilico diventano il suo nuovo mezzo per esprimersi. La simbiosi  della sua ricerca personale e la pittura dà vita ad opere di grande profondità e gli permette di manifestare il suo immenso potenziale.

 

L’arte permette all'essere umano di esprimere le qualità della sua anima...

 

Retrospettivamente, Gabriell capisce grazie all'analisi simbolica che il suo impegno della sera come portiere in una scuola ha contributo a solidificare la sua volontà spirituale. Infatti, per poter dedicare le sue giornate allo sviluppo del suo talento artistico e assicurare simultaneamente le sue risorse finanziarie, Gabriell ha occupato per parecchi anni questo posto di portiere in un istituto d'insegnamento privato. I suoi compiti erano, tra gli altri, la pulizia dei locali sui quattro piani della scuola, toilette e corridoi compresi.

Durante quegl' anni non ero cosciente dell'impatto che l'esercizio di questo lavoro avrebbe avuto sul mio futuro. Quando ho iniziato a studiare il linguaggio simbolico mi sono reso conto che tutte quelle serate passate nella routine della pulizia con la mia scopa ed il carrello di prodotti detergenti avevano lo scopo di purificare nello stesso tempo la mia scuola interna, il mio proprio potenziale d'alunno e d'insegnante. Prima il mio ego è stato messo a dura prova, tanto più che alcuni insegnanti erano miei vecchi compagni di scuola. Ho imparato l'umiltà ed il distacco dallo sguardo e dall'opinione degli altri. Ho integrato la meditazione attiva nel mio lavoro tanto come l'analisi e la riflessione profonde. Ogni sera parlavo con Dio a proposito della mia vita e del mio futuro. Questa comunicazione intensa con Lui ha forgiato la mia volontà spirituale. Volevo con tutto il mio essere poter esprimere chi ero veramente. Era il mio sogno, il mio desiderio più grande. Poi, un giorno, un cambiamento inaspettato è successo nella mia vita. Una nuova associazione mi ha dato accesso all'ambiente artistico e mi ha permesso di lasciare il mio lavoro come portiere.

Questa nuova collaborazione è di breve durata, ma serve come trampolino di lancio per la sua futura carriera d'insegnante e di pittore professionista. Gabriell percepisce questa sincronicità come un regalo meraviglioso dal Cielo, una fortuna insperata che aspettava da lungo tempo. Una nuova motivazione genera un'ispirazione magica che gli era sconosciuta fino ad allora e che avrà un impatto diretto sulla sua vita e la sua arte. Dopo parecchi anni d'apprendistato e di purificazione in profondità, Gabriell s'impegna in un nuovo programma voluto dal Cielo: dividere il suo dono con gli altri. Così il suo sogno diventa realtà.

Oggi Gabriell prosegue il suo percorso nel suo atelier a Terrebonne (Quebec, Canada) dove traspone il suo talento e la sua ispirazione creatrice nelle sue meravigliose tele, e insegna con entusiasmo la pittura intuitiva.

In seguito, una nuova associazione prende forma con la casa editrice e di diffusione UCM. Grazie a questa collaborazione, la distribuzione delle opere di Gabriell conosce una nuova espansione. Infatti, la riproduzione delle sue opere si ritrova nella collezione di CD e sulla pagina di copertura di parecchi libri.  UCM partecipa a numerosi progetti congiunti con l'artista, di cui una serie di 65 modelli di carte d'auguri, 8 modelli di cartelli, 3 calendari, una serie di 24 laminati così come illustrazioni di una novella per bambini; mentre parecchi altri progetti sono attualmente in corso. Ogni anno, pratiche di pittura intuitiva sono organizzate da Gabriell in Quebec ed in Europa.

La pittura intuitiva ha completamente trasformato la mia visione dell'arte e della vita.

 

Le sue opere viaggiano dappertutto nel mondo ed ispirano l'anima delle nuove generazioni per scoprire la bellezza interiore con la pittura. Sempre determinato a elevare la sua arte fino alla più alta cima, Gabriell la re-inventa di continuo ed ispira altri artisti a fare lo stesso. I suoi molteplici esperimenti artistici gli aprono i sentieri del rinnovamento. Anzi molti dicono che qualcosa che è al di fuori del tempo emana dalle sue opere.

So che la mia profonda trasformazione emana dalle mie tele e ha un' impatto diretto sulla gente che le guarda. È molto importante per un' artista riconoscere l'immensa responsabilità che porta con sé quando espone e diffonde le sue opere.

Gabriell riconosce il privilegio legato al dono eccezionale che ha ricevuto, ed è importante per lui fare onore a questo talento. L'artista si è anche prefisso come missione il rendere l'arte accessibile a tutti. Grazie alla sua grande apertura spirituale propone strumenti come il rispetto dell'altro ed il diritto all'errore, che ha personalmente integrato nella sua arte. I suoi corsi e pratiche di pittura sono spesso uniti a una nuova forma di espressione: l'arte intuitiva. Secondo Gabriell gli scambi sono elementi indispensabili al successo della formazione che dà.

Con il suo procedimento simbolico e spirituale, il suo stile è diventato un nuovo riferimento nel mondo della pittura. Da una tela all'altra, le sue opere riflettono il suo cammino. La sua ricerca dell'assoluto e la responsabilità di fronte alla sua propria coscienza gli permettono di cercare di continuo di incarnare le qualità e le virtù. Essere in compagnia di Gabriell, qualche volta vuol piuttosto dire filosofare che dipingere, constatano i suoi studenti.

 

 

Grazie al mio lavoro di meditazione e allo studio profondo dei miei sogni, capisco adesso che diventiamo quello che pensiamo. Allora io, dipingo per diventare quello che dipingo...

È quando riesce ad abbandonarsi totalmente agli impulsi del suo essere profondo che nuovi elementi emergono nel suo lavoro. La propensione a voler controllare sparisce per lasciare il posto alla ricettività. Il tempo sembra fermarsi, il potenziale che abita in lui affiora e la sua fiducia si rinnova. È un fenomeno pieno di magia, come se la tela si coprisse di colori e di movimenti che prendono forma a sua insaputa.

Qualche volta ho l'impressione che la tela contenga già nell'invisibile l'impronta del suo destino, cioè che sia già dipinta a un livello di coscienza superiore. Il messaggio dell'opera mi sembra allora determinato in anticipo e guidato da una forza più grande di me...una Forza Superiore.

La simbiosi  della sua ricerca interiore e la pittura dà nascita d opere di grande profondità.

Ogni simbolo rappresentato prende un significato personale per ciascuno. Guardando ed analizzando le mie tele, la gente ne parla con immagini che riflettono la sua visione rispettiva... La pittura intuitiva ha trasformato completamente la mia visione dell'arte e della mia vita. La libertà d'espressione ed il distacco di fronte al risultato materiale sono essenziali in quello che vivo con la tela. Imparo a mollare la presa e ad aprire il mio cuore all'ispirazione, e al potenziale infinito che dorme in ciascuno di noi...