Vivere senza aspettative e aspettarsi tutto...”

CHRISTIANE MULLER cresce a Ginevra, Svizzera, in un ambiente agiato e allo stesso tempo semplice. I suoi genitori sono droghieri e sin dall’infanzia e anche in adolescenza, Christiane li aiuta la mattina e dopo la scuola, senza tralasciare i suoi compiti. Così impara molto giovane a mettersi al servizio degli altri. Christiane è educata anche da sua zia, persona che si è legata a temi spirituali dopo il suicidio del marito e dopo aver subito l’amputazione di una gamba, a causa di un incidente. La ragazza s’identifica con la ricerca di compassione e umanità della zia, che con bontà e benevolenza sostiene i missionari e finanzia le loro opere. La imita e trae ispirazione dalla sua presenza e dalle sue azioni concrete, animate dal fine di aiutare gli altri. In questo modo, fin da giovane, è spinta a sviluppare la sua intelligenza emozionale.

Dopo aver cresciuto suo figlio da sola, in seguito alla separazione dal suo primo marito, Christiane fa carriera nell’ambito bancario a Ginevra. Incomincia come broker con la borsa di New York e diventa poi manager delle Risorse umane. In seguito è assistente del presidente di una banca americana con sede a Ginevra e  occupa posti prestigiosi accanto agli uomini più influenti d’Europa. La sua carriera si disegna in modo meraviglioso, nell’abbondanza materiale: dispone di tutto e sarebbe stato facile per lei, agli occhi della società, seguire il naturale corso del suo personale successo.

Tuttavia, la Christiane interiore si rivela durante un viaggio in India che la immerge in molte riflessioni e interrogativi sui suoi valori, la sua vita e le sue realizzazioni. Incomincia a interrogarsi sul vero significato della vita e s’interessa a diversi corsi di formazione nel campo dello sviluppo personale, nei quali si diploma. Christiane integra così anche l’aiuto per gli altri nella sua vita quotidiana. È forse la prima persona a offrire cure energetiche nelle strutture bancarie. I suoi datori di lavoro la lasciano fare, sapendo che lo splendore che emana da lei non può che essere benefico per gli impiegati. Allo stesso tempo, Christiane si dedica a sostenere le persone nella fase terminale della loro vita.

                         “Christiane, una donna spirituale, moderna della sua epoca e del suo tempo...”

Ovviamente, nella misura in cui progrediamo nel nostro cammino e sviluppiamo le facoltà interiori, cerchiamo di andare oltre per diventare una persona migliore. Aiutando gli altri, Christiane si apre e scopre la forza e il potenziale che risiede nell’intelligenza emozionale (IE), nei sogni, nei segni e nei simboli. Nel 1992, lascia volontariamente il suo ambiente benestante e la sua promettente carriera e inizia a dare seminari per disoccupati, adolescenti e anziani, aiutandoli a capire il senso della loro vita e delle sfide che si trovano ad affrontare lungo il percorso. Queste esperienze l’hanno profondamente cambiata e il mondo materiale occupa ormai un posto molto meno importante nella sua vita.

Nel 1994 si trasferisce in Canada e approfondisce la sua capacità di sognare e comprendere il linguaggio simbolico, incontrando l’uomo che diventerà suo marito, Kaya. La somiglianza dei loro destini è sorprendente. Anche lui, provenendo da un ambiente molto agiato, lascia tutto per trovare risposte ai suoi interrogativi esistenziali. Entrambi hanno lavorato su loro stessi, preparandosi a perseguire il loro destino comune.

Nel 1996, la prima conferenza di Christiane Muller si è tenuta nel seminterrato della sua casa in Quebec/Canada. Cinque o sei persone ascoltano per la prima volta questa donna dai capelli bianchi che condivide come il potere dell’intelligenza emozionale l’ha guidata e l’ha aiutata a trasformare le sue debolezze e a vivere bene i cambiamenti, le difficoltà e le sfide iniziatiche lungo il cammino. Questo colpisce tutti. La sua grande forza, il suo bel carisma, il suo profondo e sincero desiderio di aiutare gli altri fanno sì che la novità delle sue conferenze si diffonda rapidamente, e con il passaparola molte richieste arrivano da tutto il Quebec. Due anni dopo, lei e suo marito tengono conferenze in più di 35 città del Canada francofono e altre in lingua inglese nell’area di New York. Dal 2002 tengono conferenze anche in Europa, e così Svizzera, Francia e Belgio li ospitano in decine di città per molti anni.

Nel corso degli anni, la coppia ha scritto numerosi libri, tra cui alcuni bestseller, tradotti in diverse lingue (disponibili in francese, inglese, tedesco, italiano, vietnamita, in preparazione in hindi, spagnolo, portoghese, rumeno, russo, polacco) e distribuiti in oltre 43 paesi del mondo. Christiane e suo marito Kaya fanno tournée in modo regolare, per offrire conferenze, workshop e formazioni in America, Europa, Asia e Africa.

Nel 2014, la coppia inizia il primo ciclo della Formazione IRSS (Interprétation des Rêves, Signes et Symboles / Interpretazione dei Sogni, Segni e Simboli), i cui corsi sono tenuti in francese sia in Canada che in Europa. Uno degli obiettivi di questa formazione è di formare professionisti nel campo della salute (medici, psichiatri, psicologi, terapisti, infermieri, etc.) e dell’educazione (insegnanti, professori, educatori, etc.). Sono anche interessati uomini d’affari e altre persona che desiderano sviluppare la propria intelligenza emozionale e raggiungere una consapevolezza multidimensionale, attraverso lo studio del linguaggio simbolico e la comprensione dei sogni, segni e simboli. Dal 2016, la Formazione IRSS viene offerta anche in inglese (DSSI/Dreams-Signs-Symbols Interpretation), con stage in India, e nel febbraio 2017 è iniziata in Vietnam.

Christiane e suo marito Kaya sono i fondatori di Universe/City Mikaël (UCM), Centro di Insegnamento & di Ricerca, Casa Editrice e organismo senza scopo di lucro, ora stabilita in Canada, Francia, Svizzera, Belgio, Germania, India, Vietnam e Italia.

Con il team di UCM e con la fondazione svizzera Source Code Technology (SCT), la coppia presenta il programma scolastico The +|- Code School Program  in India, USA, Francia e Vietnam. Altre scuole si stanno unendo via via a quest’affascinante programma, che ispira i giovani e li aiuta a comprendere l’importanza di uno sviluppo sano ed equilibrato sia dell’intelligenza emozionale che intellettuale, per fare un uso corretto delle conoscenze fisiche e metafisiche, imparando a unire lo spirito e la materia.

Nel 2010 è stata creata la Clinica Terapeutica Angelica (www.angelica.clinic) i cui numerosi terapeuti accolgono ogni anno centinaia di persone per le consultazioni sull’interpretazione di sogni, segni e simboli, nonché sul simbolismo delle situazioni vissute, al fine di sviluppare l’intelligenza emozionale e la comprensione delle cause della malattia. La coppia lavora inoltre a stretto contatto con la figlia Kasara e con suo marito Anthony Di Benedetto, sui numerosi progetti dell’UCM, che si sta sviluppando a ritmo velocissimo in tutto il mondo.

UCM, una Scuola che cresce giorno dopo giorno: attualmente, centinaia di migliaia di studenti stanno seguendo questi corsi in tutto il mondo.